Cattedrale di San Lorenzo Martire, Alba

Qualche informazione sulla cattedrale, meglio conosciuta come Duomo di Alba:

Situato in piazza Risorgimento, una delle principali della città, il duomo ha subito nel corso dei secoli varie trasformazioni che ne hanno modificato l’aspetto e l’impianto originale. Edificato secondo i canoni del linguaggio romanico intorno al X secolo, è ricostruito in parte per la prima volta nel 1486 per volere del vescovo Andrea Novelli e in seguito più volte rimaneggiato. L’attuale facciata risale al 1878, quando la chiesa subisce l’ultimo significativo intervento di ristrutturazione che attribuisce all’edificio l’aspetto regolare e simmetrico che conserva tuttora. Di notevole pregio è il coro ligneo, intagliato e intarsiato da Bernardino Fossati fra il 1512 e il 1517. Un’altra straordinaria opera di ebanisteria e scultura sono i grandi armadi barocchi della sacrestia, realizzati nel Settecento (la data è posta ai piedi del bassorilievo raffigurante San Lorenzo). Sempre nella sacrestia si trova l’elegante bassorilievo policromo Madonna con Bambino, San Giovanni Battista e San Giovanni Apostolo, opera del 1507 del comasco Giovanni Lorenzo Sormani. Il campanile a bifore in stile romanico, risale ai primi decenni del Duecento e contiene al suo interno l’antico campanile originario.

(Fonte: sito Piemonteitalia.eu)