Chiesa Parrocchiale di Santa Maria Assunta, Bricherasio

La chiesa barocca, edificata nel 1602, fu costruita nel centro abitato in sostituzione della primitiva parrocchiale sita sulla collina e devastata dalle invasioni francesi di fine ‘500. Ha pianta rettangolare e si sviluppa su tre navate: mentre quella centrale ha una volta a botte affrescata nell’Ottocento, le due laterali hanno volte a crocera e in ogni campata sono completate da un altare laterale. Le volte sono sorrette da pilastri e capitelli privi di funzione portante e lesene in finto marmo rosa alleggeriscono per mezzo deglie ffetti coloristici tipici dell’architettura barocca.

A perfezionare l’ornamento contribuiscono alcuni quadri di pregi come un “Estadi si S. Giovanni” di Lorenzo Delleani, una Madonna del Barbavara, un “Calvario” del MArietti e “Due Santi Oranti” del Morgari.

Il campanile che l’affianca risale al 1828 – 32 ed era in origine dotato di una cuspide in piombo rimossa nel 1860 e mai più sostituita per via dei danni causati dall’infissione di quattro bandiere tricolori.

Il fonte battesimale (Sec. XVI)

In fondo alla prima campata di sinistra si trova il fonte battesimale realizzato nel 1699: esso ha un calice ottagonale in marmo bianco ed è coperto da una piramide lignea decorata con motivi floreali. Vicino si trova un alto fronte, ora utilizzato come acquasantiera, che risale al 1513.

L’Altare Maggiore

Il punto di massimo interesse della chiesa è l’altare maggiore: ha un basamento dipinto a marmo bianco con rilievi dorati con motivi di foglie e frutta che rappresentano i prodotti tradizionali di Bricherasio (uva e mele).
Sul basamento poggia un grande baldacchino esagonale a colonne tortili di grandi dimensioni, che ha ai fianchi le figure dei quattro evangelisti ed i loro simboli evangelici; le colonne del baldacchino sono istoriate con tralci e grappoli d’uva e sorreggono un architrave liscio che reca la dedica all’Assunta e lo stemma del comune.All’interno di questa solenne eppure aerea struttura sta il “Trionfo dell’Assunta”, scultura che sormonta un altro baldacchino, questa volta ligneo, e rappresenta la Vergine in estasi coronata dagli angeli. L’intero complesso venne completato nel 1725 e rappresenta un vero e proprio capolavoro di scenografia barocca.

L’organo

Uno dei “pezzi forti” della chiesa è lo splendido organo ottocentesco dei fratelli Collino, dotato di una cassa in legno artisticamente lavorata, capace di unire una grande sonorità ed una gradevole dolcezza soprattutto nei registri deboli.

(Fonte: sito del Comune di Bricherasio)