Parrocchia San Giuseppe Cottolengo, Torino

La chiesa intitolata a San Giuseppe Benedetto Cottolengo viene costruita nel 1936 su un’area dove c’era un grande prato appartenente alla parrocchia di Lucento, in parte utilizzato dai padroni della cascina La Prevostura. Il nuovo centro religioso nella borgata Lucento è realizzato per permettere una più adeguata assistenza religiosa alla popolazione in continuo aumento, ma anche per contrastare l’attiva propaganda protestante nella zona. Negli anni seguenti le autorità parrocchiali lamentano con le alte cariche diocesane, pur senza successo, i gravi problemi economici di questa chiesa, in difficoltà nell’offrire spazi e attività adeguati ad una comunità in continua crescita. Durante la seconda guerra mondiale la chiesa è gravemente danneggiata a causa dei bombardamenti. Nell’ambito della ricostruzione, nel 1948, si aggiunge un nuovo corpo, in modo da potere contenere tutti i fedeli; inoltre sono realizzati anche la casa della suore e l’oratorio femminile. Fra il 1954 e il ‘55 il panorama della parrocchia è arricchito da una grande varietà di gruppi di preghiera e organizzazioni cattoliche presenti in sede. Nel 1958 si costruisce il nuovo edificio della chiesa, che assume così l’aspetto attuale, con annesse le aule utilizzate per il catechismo e il cinema lungo via Bernardino Luini.

(Fonte: Museotorino.it)