Grugliasco

Ormai inglobato nella prima cintura della città di Torino, oggi Grugliasco alterna zone residenziali e aree industriali in continua espansione e ha profondamente mutato l’assetto prevalentemente agricolo che lo caratterizzava sino all’ultimo dopoguerra. Disseminate sul territorio sorgono ancora alcune antiche ville e grandi cascine, spesso in cattivo stato di conservazione: quella di maggior pregio architettonico è la Villa “Il Maggiordomo”, attribuita all’architetto Guarino Guarini, costruita verso il 1670 per il maggiordomo del principe Emanuele Filiberto di Savoia-Carignano (in quegli anni committente di Guarini). La Parrocchiale di San Cassiano, ricostruita nel Settecento, e la torre merlata che sorge di fronte, di origine comunale, sono i due edifici più antichi di Grugliasco.
Luoghi privilegiati della vita culturale sono il Piccolo Teatro Perempruner, che ospita la stagione di prosa, e il Parco Culturale Le Serre, con la settecentesca Villa Boriglione, nel quale vengono ospitate mostre, rassegne e laboratori teatrali. Nella Villa ha sede anche l’Istituto per i Beni Marionettistici e il Teatro Popolare, che vanta, per ampiezza e per valore storico, una delle maggiori collezioni italiane di marionette e burattini.

(Fonte: Piemonteitalia.eu)

Nella settecentesca Villa Boriglione, all’interno del Parco Culturale Le Serre, è possibile celebrare matrimoni con rito civile.