Sezzadio

Il paese di Sezzadio è situato nella pianura alessandrina alla destra del fiume Bormida. La chiesa parrocchiale, dedicata alla Beata Vergine Immacolata è opera dell’ingegnere bolognese Giuseppe Gualandi. Realizzata a partire dal 1900, la costruzione è considerata una delle opere migliori del Gualandi in quanto più consona alle tradizioni italiane e meno influenzata da un’idea di grandezza che, in altre opere, porterà l’ingegnere a sviluppare architetture dalle proporzioni eccessive. La semplice linearità dell’interno nonché la giusta proporzione tra i vari elementi esterni la connotano come una dei migliori esempi di neogotico minore in Italia. Appena fuori dell’abitato di Sezzadio si incontra l’Abbazia romanica di Santa Giustina, edificio sacro dell’XI secolo che racchiude all’interno una cripta risalente all’VIII secolo, attribuita dalla leggenda al re longobardo Liutprando. La basilica conserva ancora un pavimento musivo del IX – X secolo ed affreschi del Quattrocento.

(Fonte: sito Piemonteitalia.eu)