Tigliole, Asti

“Situato tra le Valli del Tanaro e del Tinella, il territorio di questo comune ha vocazione agricola e vitivinicola. Barbera doc e lo squisito peperone “quadrato” di Motta sono i suoi fiori all’occhiello. Il paese è dominato dal maestoso castello, in cui vissero insigni personaggi, come il Marchese Filippo Asinari, o la Contessa di Castiglione. Edificato nel XIII secolo, l’edificio ha subito diverse trasformazioni: la configurazione attuale è dovuta in gran parte alla ristrutturazione ottocentesca che adattò l’edificio al coevo gusto neogotico. L’edificio è a pianta quadrangolare circondato da quattro torri circolari. Al suo interno sono ospitati importanti manifestazioni, come l’Asta del Barbera, l’ICIF (Italian Culinary Institute for Foreigners) dove cuochi provenienti da tutto il mondo, apprendono da prestigiosi docenti i segreti dell’enogastronomia italiana. Tra le testimonianze artistiche di Costigliole, inoltre, spicca la parrocchiale di Nostra Signora di Loreto, nel cuore del paese vecchio. Documentata sin dal XIV secolo, la chiesa venne ricostruita nei primi anni dell’800 per committenza degli Asinari di San Marzano. Tra gli arredi ottocenteschi si distingue l’altare maggiore in marmi policromi, realizzato su disegno di Juvarra”

(Fonte: Piemonteitalia.eu)