Chiesa S. Maria Assunta, Montanaro

La Chiesa di S. Maria Assunta di Montanaro, notevole per la cupola semisferica e il grandioso organo, fa parte del complesso abbaziale progettato e coordinato da Bernardo Antonio Vittone, composto anche dalla chiesa della Confraternita di San Giovanni Decollato e Santa Marta, campanile e casa del Comune. Nel loro insieme offrono una visone di grande effetto scenografico barocco.

La Chiesa Parrocchiale di Santa Maria Assunta, costruita dal 1644 al 1649, su progetto di Carlo Morello, Architetto Ducale e ingegnere di Casa Reale, fu ampliata dal 1752 al 1765 su disegni prima di Lorenzo Reineri, poi di Bernardo Antonio Vittone.

Tra il 1808 e il 1810 i fratelli Giovanni e Giacinto Bruna collocarono l’attuale organo nella Chiesa di Santa Maria Assunta a Montanaro. L’opera è resa grandiosa dal quadro fonico allestito dagli organari: due tastiere, oltre 2700 canne corrispondenti a una settantina di registri; degna cornice la superba cassa scolpita da Giacomo Costa e Pietro Antonio Serpentiere. Lo strumento è estremamente complesso, dotato di possibilità foniche straordinarie, basterà citare registri come la Voce umana di 16 piedi oppure i 15 Putti con tromba, unici esemplari sul territorio nazionale, tanto da meritare diverse citazioni sulle pubblicazioni dell’epoca.

(Fonte: sito del Comune di Torino)